Gabriella Mercadini attraverso i racconti e il ricordo di Tano D’Amico. La fotografa italiana, ha documentato dall’interno gli avvenimenti, i mutamenti radicali della società italiana negli anni complessi dal 1968 e al 1977.